Rosarno – 365 Roccella 5-4

2018: anno europeo del Patrimonio Culturale, se ne discuterà a Roccella Jonica
ottobre 14, 2018
Un gruppo di ragazzi di Roccella ha partecipato al progetto “2018 Obiettivo giovani”
ottobre 14, 2018

Rosarno – 365 Roccella 5-4
Origlia (2), Ienco, Agostino.
Con un gol allo scadere del secondo tempo, il Rosarno vince una partita, bella divertente e giocata a viso aperto da entrambe le squadre.
Ben disposto in campo il 365 Roccella che dopo le due sconfitte dello scorso anno, vuole assolutamente la vittoria contro i più quotati avversarsi, forti di due innesti di spessore come il portiere Cordì ed il veterano Cannizzaro che nonostante i 38 anni dirige la sua squadra dentro e fuori dal campo, dimostrando come non sarà mai l’età a fermare un giocatore quando ci mette voglia, passione, tecnica e professionalità in quello che fa.
Il 365 Roccella trova in Origlia e Ienco due mattatori che nonostante i piccoli errori, non inficiano la loro personale partita, giocando per lunghi tratti un bel Futsal fatto di corsa, tecnica e aggressività.
Da segnalare due splendidi gol il primo di Ienco che, come lo scorso anno, parte dalla propria area superando in velocità tutti gli avversari e sorprendendo il portiere con un tiro ad incrociare, il secondo invece di Andrea Origlia che dopo un bel passaggio di Ienco batte con un leggero pallonetto in uscita, un incolpevole Macrì.
Note negative sull’arbitro che prima sul 4-4 ad un minuto dalla fine non chiama un clamoroso fallo subito da Ienco, che avrebbe portato gli ospiti al tiro libero dando la possibilità al Rosarno di ribattere l’azione e segnare in contropiede, ed in seguito sul 5-4, fischia in anticipo la partita con il Roccella in fase d’attacco nella metà campo avversaria.
Al Rosarno vanno i complimenti per la vittoria, al Roccella resta l’amaro in bocca per non aver portato a casa punti meritati dopo una buonissima prestazione.

Ufficio Stampa A.S.D 365 Roccella Jonica Futsal