Roccella: presentata in conferenza stampa al Castello Carafa la mostra dedicata alle Macchine di Leonardo da Vinci

“Lessico politico IV – Home edition” Società e Costituzione, Cooperazione, Abitare
giugno 25, 2020
Scuola Estiva di Altra Formazione in Filosofia “Remo Bodei” di Roccella Jonica XI edizione 22-27 luglio 2020 “Arché”
luglio 1, 2020

Sarà aperta al pubblico a partire da sabato 27 giugno e fino a metà novembre, con ingressi sicuri e contingentati (anche per le scolaresche) e con la possibilità di prenotarsi online (www.castelloroccella.it/leonardo), la mostra “Leonardo –  Le macchine del Genio”, curata dall’avv. Antonella Lombardo e organizzata dalla Jonica Multiservizi Spa (società in house del Comune che gestisce il complesso monumentale del Castello), in sinergia con l’Amministrazione Comunale, l’Osservatorio per il monitoraggio della Pace e della Sicurezza Territoriale e la Confederazione Internazionale dei Cavalieri Crociati e la partnership di Circostauto, Piscioneri Nicola Srl e TeleMia. 

L’evento è stato illustrato in una conferenza stampa alla presenza di autorità civili e militari, rappresentanti dell’associazionismo e del giornalismo, che hanno preso posto, nel rispetto delle norme sanitarie di distanziamento previste per la prevenzione del contagio da Covid – 19,  nell’ex chiesa Matrice del Castello Carafa.  Location, questa, che per la sue peculiarità storiche, culturali e paesaggistiche rappresenta un valore aggiunto alla fruizione delle opere leonardesche che saranno in mostra nelle sale espositive dell’antico palazzo dei Principi Carafa:  macchine interattive riprodotte, sulla base dei disegni dello stesso inventore,  nel laboratorio di scenografia della Pusa University e che nell’ultimo anno sono state ospitate in diverse città del mondo.

“E’ un’iniziativa nata sulla scia del successo di una precedente mostra sui Cavalieri Crociati, che ci consente di realizzare  la destinazione d’uso del Castello più appropriata: riempirlo di contenuti di qualità che siano all’altezza del valore del sito monumentale”, ha introdotto l’Amministratore unico della Jonica Multiservizi, ing. Vincenzo Garuccio.

A contestualizzare con riferimenti storici le opere riprodotte (tra cui: il paracadute triplo, il deltaplano a piuma, l’aliante e la bicicletta in legno) è stata la curatrice artistica, avv. Antonella Lombardo che ha evidenziato: “Questa mostra vuole essere un omaggio all’attività poliedrica di Leonardo, artista, tecnologo, ingegnere e scienziato. Il percorso espositivo tra le 17 macchine e i disegni permetterà al visitatore di apprezzare il Genio Vinciano e di osservare  l’utilizzo del segno della prospettiva come strumento di conoscenza”.

“E’ un evento di portata nazionale che affascina e segna l’inizio di un nuovo percorso di valorizzazione del Castello di cui va dato merito alla Jonica Multiservizi che ha operato sul solco del lavoro già tracciato negli anni passati e che ha visto il Castello, sin dalla sua inaugurazione a giugno 2017, cornice di importanti iniziative”, ha rimarcato a sua volta il Sindaco di Roccella,  Vittorio Zito.

“Un lavoro – ha ricordato il Primo Cittadino – che rappresenta una sorta di eredità politica lasciataci da Sisinio Zito che aveva speso una vita, quando nessuno ci credeva, per il recupero di questo bene, oggi diventato il luogo del cuore dei roccellesi e uno dei principali luoghi di attrazione di tutta la regione”.

 

Stefania Parrone